Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter Forum BBCode Tiny URL

Per capire a fondo come funzioni il calcolo delle rotte di Waze e quindi migliorare il nostro lavoro di editing, è necessario partire da un concetto di base: per il motore di routing non esistono svolte vietate, ma esistono SOLO svolte con diversi gradi di penalizzazione.

Infatti, ogni qualvolta impostiamo una destinazione, il motore di routing decide la rotta in base ad una serie di informazioni fornite dalla mappa e dai dati sul traffico in tempo reale. Una svolta errata di tipo hard (vedremo più avanti che cos'è) o un elevato traffico che aumenti in maniera importante la penalizzazione sul percorso standard, potrebbero in alcuni casi superare le penalizzazioni di svolte non consentite di tipo soft, creando un errore di routing (percorsi vietati dal Codice della Strada o addirittura impossibili).

Da questa definizione possiamo capire benissimo come ogni segmento "fisicamente" collegato alla mappa, in casi molto particolari, possa essere utilizzato da Waze durante il routing.

La prima raccomandazione quindi è quella di evitare, per quanto possibile, di collegare alla rete di navigazione segmenti del tipo: Railway, Pedestrian Boardwalk, Walking Trail, Stairway... Questo va evitato soprattutto quando uno dei segmenti sopracitati effettua un "bypass" della rete di navigazione come nell'esempio riportato qui sotto:
segmento pedestrian boardwalk

Discorso a parte va fatto sui segmenti del tipo Parking Lot e Private Road, in quanto queste strade hanno un'altissima penalità in ingresso, provenendo da un segmento dedicato alla normale navigazione (street, primary street...). La navigazione avviene regolarmente all'interno ed in uscita da questi segmenti, mentre ne è talmente penalizzato l'ingresso che solo altre due condizioni permettono di oltrepassare tale penalizzazione (e quindi entrare in queste strade): che la meta sia su di esse oppure che non ci sia alcuna altra alternativa per proseguire la navigazione.
Esempio: ci si trova in un parcheggio e si decide di impostare una nuova rotta; in questo caso non ci sarà nessuna penalità di transizione.

Se avete letto la Guida alle Giunzioni, dovreste sapere come si collegano due o piu strade, e, se avete scaricato WME Colour & Landmark Highlights, vi starete giustamente chiedendo perchè selezionando un segmento questo talvolta si colori di giallo, viola o rosso.

Vediamo di spiegarne il motivo.

SOFT RESTRICTED TURNS (svolte non consentite a bassa penalizzazione)

I segmenti visualizzati in giallo dallo script WME Colour & Landmark Highlights hanno tale tipologia di svolte.

Ogni segmento già esistente o appena creato ha svolte di tipo soft restricted. Anche quando creiamo una nuova giunzione, se non impostiamo noi le svolte, avremo svolte non consentite di tipo soft.
Questo tipo di penalizzazione è decisamente più bassa della penalizzazione di una Hard Restricted Turn e, qualora il motore di routing si trovi di fronte a più scelte obbligate, preferirà una rotta che passi attraverso una giunzione con una svolta di tipo soft (perchè ha una penalizzazione minore) piuttosto che attraverso una di tipo hard.
Questo svolte non consentite sono create SOLO dal sistema. Se una svolta non consentita di tipo soft viene trasformata in hard, NON RITORNERÀ PIÙ ad essere una svolta non consentita di tipo soft e non esiste un modo per farla ritornare tale (se non scollegare e ricollegare i segmenti, ovvero ricreare una nuova giunzione)!
Altro concetto importante: una svolta non consentita di tipo soft può diventare svolta consentita. Infatti, se diverse tracce GPS attraversano una giunzione con svolta non consentita di tipo soft, il sistema automatico di Waze la trasforma in svolta consentita.

Esempio 1.
Colleghiamo un segmento ad una giunzione, attiviamo la svolta consentita per chi procede diritto, ma lasciamo la svolta a sinistra non consentita (che sarà di tipo soft), perchè la segnaletica stradale in quel punto non consente appunto tale svolta.

Crediamo di aver fatto un buona modifica alla mappa. In realtà non è proprio così. Infatti dopo qualche tempo, magari a seguito di una richiesta di un utente, ci accorgiamo con sorpresa che la svolta che credevamo di aver impostato come non consentita, ora è verde (svolta consentita).

Che cosa è successo? Probabilmente a seguito di qualche indisciplinato, che ha ripetutamente violato il Codice della Strada, il sistema in automatico ha attivato la svolta.

Esempio 2.
Consideriamo la stessa strada di prima, con la differenza che la svolta a sinistra ora è consentita dalla segnaletica. Tuttavia l'editor distratto imposta la svolta consentita solo per la direzione diritto.
Se nessun utente con una richiesta di aggiornamento segnala prima il problema, dopo qualche tempo la svolta diventerà da non consentita di tipo soft a consentita (sempre di tipo soft), proprio perchè il sistema, dopo aver verificato che tracce GPS attraversano la giunzione in quella direzione, effettua in automatico la modifica creando quindi questo tipo di svolta.

Come abbiamo potuto vedere, in un caso la svolta non consentita di tipo soft determina un problema di routing, e nell'altro lo risolve.
Le svolte di questo tipo sono state probabilmente previste dagli sviluppatori di Waze proprio per rendere la navigazione quanto meno sufficiente, qualora vi siano zone della mappa abbandonate o non curate a sufficienza.

Procedura per l'eliminazione manuale di svolte non consentite di tipo soft:

  1. selezionare la giunzione e verificare quali segmenti si colorano di giallo;
  2. scollegare fisicamente il / i segmento/i interessato/i dalla giunzione;
  3. deselezionarlo/i;
  4. ricollegarlo/i alla giunzione;
  5. abilitare manualmente TUTTE le svolte;
  6. disattivare manualmente SOLAMENTE le svolte non consentite (qualora ve ne siano);
  7. verificare con il comando "shift+Z" che il numero di svolte non consentite sia corretto;
  8. salvare.

Qui sotto è presentato un altro esempio di errato routing causato da una svolta non consentita di tipo soft. A causa di un probabile elevato traffico sulla strada principale, il motore di routing di Waze ha suggerito la seguente ed errata rotta:

Verificando sul segmento incriminato si può notare che esiste una svolta non consentita, ma di tipo soft, come viene evidenziato dallo script WME Colour & Landmark Highlight:

Questo esempio evidenzia come sia facile far cadere le barriere di una svolta non consentita di tipo soft: è sufficiente che la velocità media sul segmento principale sia più bassa.
È importante quindi correggere questo tipo di svolte, impostandole come svolte non consentite di tipo hard, perchè avremo significativi benefici nella qualità del routing.

SOFT ENABLED TURNS (svolte consentite a bassa penalizzazione)

I segmenti visualizzati in giallo dallo script WME Colour & Landmark Highlights hanno tale tipologia di svolte.

Come spiegato nei precedenti esempi, si tratta delle svolte consentite di tipo soft, trasformate dal sistema a seguito di ripetuti transiti di tracce GPS.
Hanno una penalità diversa dalle svolte consentita di tipo hard e vanno verificate ogni volta per capire se siano svolte errate da impostare come Hard Restricted Turns (esempio 1) oppure corrette da confermare come Hard Enabled Turns (esempio 2).

Procedura per eliminazione manuale di svolte consentite di tipo soft:

  1. selezionare la giunzione e verificare quali segmenti si colorano di giallo;
  2. scollegare fisicamente il / i segmento/i interessato/i dalla giunzione;
  3. deselezionarlo/i;
  4. ricollegarlo/i alla giunzione;
  5. abilitare manualmente tutte le svolte;
  6. disattivare manualmente SOLAMENTE le svolte non consentite (qualora ve ne siano);
  7. verificare con il comando "shift+Z" che il numero di svolte non consentite sia corretto;
  8. salvare.

HARD RESTRICTED TURNS (svolte non consentite ad alta penalizzazione)

Quando modifichiamo una svolta da verde a rossa, abbiamo creato una svolta non consentita ad alta penalizzazione. Il routing attraverso di essa avviene solamente quando il sistema non ha valide alternative di rotta.

Esempio 3: ci troviamo in una via chiusa, con alcune svolte non consentite di tipo hard che impediscono l'uscita dalla via. In questo caso estremo il motore di routing "abbatterà" la penalizzazione portandoci fuori dalla via senza uscita perchè non esistono valide alternative a quel percorso.

Esempio 4: per errore su una strada dedicata alla navigazione impostiamo una svolta non consentita di tipo hard. Collegati a questa strada, vi sono segmenti del tipo pedestrian boardwalk o altri non deputati alla navigazione, che sono in pratica un by-pass del problema. In taluni casi è possibile che il motore di routing, vista l'elevata penalizzazione della nostra freccia rossa, unita magari ad altre circostanze (elevato traffico o impossibilità di scegliere una rotta alternativa valida), utilizzi un segmento di questo tipo pur non essendo dedicato alla navigazione.

Quando selezioniamo la giunzione con svolte di tipo hard (consentite o meno), lo script WME Colour & Landmark Highlights non colorerà alcun segmento.

NOTA: poichè le svolte non consentite di tipo hard hanno una pesante influenza sul routing e sulla qualità della navigazione, è opportuno accertarsi che non ve ne sia alcuna non voluta (per distrazione o superficialità).

È bene di tanto in tanto controllare la mappa usando il comando "shift+z" per evidenziare subito eventuali errori.

Esempio 5: usando il comando shift+z su una porzione di mappa di zona residenziale, con tutte le vie a doppio senso di marcia in genere senza divieti di svolta, la comparsa di numerose frecce rosse indicherà sicuramente errori nella mappa (da verificare uno per uno).

Esempio 6: usando il comando shift+z in una rotonda tra quattro strade a doppio senso di marcia editata con le fionde (o forchette), dovranno apparire 4 hard turn restrictions in prossimità del punto dove si incrociano le fionde (per evitare l'inversione a U):

HARD ENABLED TURNS (svolte consentite a bassa penalizzazione)

Quando clicchiamo su una freccia rossa (non importa che sia una svolta non consentita di tipo soft o hard), facendola diventare verde, creeremo sempre una Hard Enabled Turn, ovvero una corsia preferenziale diretta per il motore di routing. Gli unici elementi che aumenteranno la penalizzazione attraverso quella giunzione saranno solamente i dati in tempo reale sul traffico o, in mancanza di questi, le medie delle velocità di quel segmento.

Quando selezioniamo la giunzione con svolte di tipo hard (consentite o meno), lo script WME Colour & Landmark Highlights non colora alcun segmento.

REVERSE CONNECTIONS (connessioni invertite)

Le reverse connections interessano i segmenti che lo script WME Colour & Landmark Highlights visualizza di colore viola.

Con il vecchio editor era possibile impostare o pulire le reverse connections. Attualmente con WME questo non è possibile. Infatti quando colleghiamo un segmento a senso unico ad una giunzione, WME imposta automaticamente i divieti di svolta in modo che sia considerato illegale imboccare quella strada se vìoli il senso unico di marcia.

Allora perchè esistono reverse connections? O sono presenti in segmenti editati con il vecchio editor Cartouche, oppure sono state create da noi quando, ad esempio, colleghiamo un segmento a senso unico ad una giunzione e, dopo aver attivato le volte (Hard Enabled Turns), cambiamo il senso di marcia del segmento nel verso opposto. Significa che esistono svolte attivate illegali per il senso di marcia corrente.

Quale problema di routing può derivare dall'esistenza di una reverse connection?
Come detto in precedenza, il motore di routing lavora su una diversi gradi di penalizzazioni. Seppur in condizioni "normali" il motore di routing non sceglierà di percorrere un segmento nel senso errato di marcia, in condizioni particolari potrebbe decidere di impostare la rotta facendoci attraversare contro mano un segmento con reverse connections abilitate, perchè queste abbassano il grado di penalità di un'azione altrimenti quasi impossibile.
Un ulteriore problema si verifica nell'esempio qui sotto.

Esempio 7: ci accorgiamo che un segmento a senso unico da A verso B, che avevamo appena collegato ad una giunzione e di cui avevamo abilitato le svolte, in realtà va impostato con il senso di marcia contrario. Se cambiamo il senso di marcia da B verso A, senza disabilitare le svolte precedentemente impostate, avremo creato una reverse connection.
Se poi malauguratamente decidiamo anche di non bloccare il segmento e il sistema ne modifica il verso di marcia impostandolo a doppio senso (perchè magari vi sono tracce GPS di segmenti contigui di senso opposto), nasce un grave problema di routing: ovvero un segmento con senso di marcia errato e svolte consentite di tipo Hard (che avevamo impostato in precedenza).

Procedura per l'eliminazione manuale di Reverse Connections:

  1. selezionare la giunzione e verificare quali segmenti si colorano di viola;
  2. scollegare fisicamente il/i segmento/i interessato/i dalla giunzione;
  3. deselezionarlo/i;
  4. ricollegarlo/i alla giunzione;
  5. abilitare manualmente TUTTE le svolte;
  6. disattivare manualmente SOLAMENTE le eventuali svolte non consentite;
  7. verificare con il comando "shift+Z" che il numero di svolte non consentite sia corretto;
  8. salvare.

U-Turns (Inversione di marcia consentita)

Le u-turns interessano i segmenti che lo script WME Colour & Landmark Highlights visualizza di colore rosso.

Con il recente aggiornamento di WME ora è possibile visualizzare e abilitare / disabilitare le U-Turns.
Ogni volta che selezioniamo un segmento ci apparirà la seguente svolta aggiuntiva:

La procedura manuale per la risoluzione di questo problema ora si è velocizzata e basta cliccare sull'eventuale U-Turn per attivarla / disattivarla.

Per evitare problemi di routing questa deve essere normalmente disabilitata.

U-Turns nelle strade senza uscita

Un possibile problema di routing può arrivare dalle U-Turns sui segmenti di strade senza uscita; infatti capitano frequentemente Map Problems o Update Requests che lamentano un indirizzamento verso una strada senza uscita, rotta ovviamente non seguita dall'utente.

Questo problema avviene perchè nel segmento di una strada senza uscita è presente uno dei seguenti casi:

  1. U-Turn disattivata di tipo soft: selezionando il segmento appare una freccia di inversione rossa con punto interrogativo viola;
  2. U-Turn attivata di tipo soft: selezionando il segmento appare una freccia di inversione verde con punto interrogativo viola;
  3. U-Turn attivata di tipo hard: selezionando il segmento appare una freccia di inversione verde (senza punto interrogativo).

Ricordate la giunzione finale da aggiungere ai segmenti di strade senza uscita indicata nella Guida sulle Giunzioni?
Ebbene la presenza della giunzione è un'indicazione per Waze della possibilità di inversione: se entriamo in una via chiusa, per uscirne dobbiamo per forza di cose fare inversione (cosa che invece non è ammessa sui segmenti di tipo unterminated).
Questa "possibilità" di fare inversione non va confusa con la U-Turn attivata (soft o hard): solo quest'ultima diventa un potenziale punto di passaggio obbligato durante il routing.
Per evitare questi problemi di routing, le U-Turns vanno sempre impostate come disattivate di tipo hard.

NOTA: mentre WME Colour evidenzia molto chiaramente i segmenti senza giunzione finale (unterminated roads) e le U-Turn sulle giunzioni tra diversi segmenti, al momento NESSUNO script evidenzia le U-Turns (hard o soft) sulla giunzione finale dei segmenti. Per trovare e disattivare le U-Turns è NECESSARIO selezionare ogni singolo segmento.

Si ricorda che l'articolo 154 comma 6-7 del Codice della Strada vieta, tra l' altro, "l'inversione di marcia in prossimità e corrispondenza degli incroci". Quindi le U-Turn di tutti gli incroci (anche regolati da semafori) dovranno essere disabilitate.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter Forum BBCode Tiny URL