Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter Forum BBCode Tiny URL

Questa guida contiene tutte le informazioni sulle rotonde: come si riconoscono, come si editano, errori e problemi.

1 - Cos'è una rotatoria, come si riconosce

Il codice della strada non parla esplicitamente delle tipiche rotonde simili a quella dell'immagine a fianco ma descrive genericamente la rotatoria attraverso la definizione (art. 122) del relativo segnale di obbligo (figura II 84):

Il segnale di ROTATORIA deve essere usato per indicare ai conducenti l'obbligo di circolare secondo il verso indicato dalle frecce. Deve essere collocato sulla soglia dell'area ove si svolge la circolazione rotatoria.

Sulle strade extraurbane è sempre preceduto dal segnale di PREAVVISO DI CIRCOLAZIONE ROTATORIA posto 150 metri prima della stessa:

Nella maggior parte dei casi le rotonde, rotatorie o rondò (dal francese rondeau) sono intersezioni a raso costruite per regolare e snellire il traffico.

In tutti i paesi con la guida a destra vengono percorse in senso antiorario come indicato dalla segnaletica.

In Waze sono identificate e visualizzate con un tipo particolare di segmento. 

Quando un wazer si avvicina a una rotonda, sul display viene visualizzata un'icona specifica accompagnata dal numero dell'uscita da prendere  
Nel caso di rotonde ortogonali le icone diventano indicatori di direzione  

Per il disegno delle rotonde occorre utilizzare l'apposito comando: la creazione manuale di una strada a forma circolare non permette a Waze di navigarla come una rotonda.

Le rotonde più diffuse sono quelle in cui l'area regolamentata è circolare. Sulla soglia, oltre al segnale di rotatoria, è presente quello di dare la precedenza ad esso sovrapposto:

  

Il segnale di dare la precedenza è confermato dalla segnaletica orizzontale.

Le rotonde hanno dimensione variabile: dalle minirotatorie con diametro esterno di 13 metri in cui l'isola centrale non ha nessun ostacolo ed è quindi transitabile anche dagli articolati, fino ai grandi rondò interurbani.

Le strade che confluiscono in una rotonda sono comunemente a doppio senso ma possono essere anche a senso unico in entrata o in uscita.

Escludendo le mini-rotatorie, per agevolare le dinamiche dei flussi in ingresso e uscita le strade a doppio senso vengono sdoppiate con una biforcazione (detta anche fionda o forchetta) e i due rami vengono separati da uno spartitraffico.

Le rotonde di norma hanno ovviamente una forma circolare ma per adattarsi al contesto spesso vengono usate forme ellissoidali, a fagiolo ecc.

Un'intersezione va editata come rotonda quando è verificata la presenza di circolazione a senso unico antioraria identificata dall'apposito segnale di obbligo

Si raccomanda tuttavia di fare sempre attenzione che le indicazioni date dal client sia a video sia vocali (Alla rotonda prendere la "n" uscita in...) siano coerenti con la situazione reale. In caso di dubbi consultare i local champs

In Italia fino a pochi anni fa le regole di precedenza nelle rotonde erano differenti dal resto d'Europa: la precedenza era sempre di chi arrivava da destra e quindi di chi entrava nella rotonda. Solo a partire dagli anni 90 del secolo scorso sono state adottate le regole europee con la precedenza a chi si trova all'interno della rotonda. Poiché la regola era già in uso in Francia queste rotonde vengono chiamate "alla francese" mentre le poche rotonde rimaste in cui la precedenza viene data a chi entra sono dette "all'italiana".

Una rotonda "all'italiana": all'ingresso è presente solo il segnale di circolazione rotatoria antioraria, mentre la segnaletica di dare la precedenza si trova all'interno della rotonda quando la si percorre.

 

2 - Cosa non va editato come rotonda

Ci sono alcuni casi in cui una intersezione non va editata come rotonda, nonostante le apparenze.


Le strade si incrociano ma non esiste l'isola centrale intorno a cui il traffico ruota in senso antioriario.
Manca la segnaletica sia orizzontale sia verticale che indica la presenza di una rotonda.

 

Un singolo segmento di strada che termina in un fondo cieco (cul-de-sac) deve essere editato come una strada senza uscita quindi con giunzione terminale. 

 

Se la strada è stata configurata per permettere l'inversione di marcia senza fare manovre si può creare un loop seguendo le regole.
Non bisogna mai usare le rotonde per creare un loop, maggiori dettagli nella guida Le Giunzioni

 

La forma circolare delle strade non deve trarre in inganno: si tratta di un incrocio regolamentato tra una strada primaria con diritto di precedenza (direzione est-ovest) e una strada secondaria (da nord) che è l'unica ad avere l'obbligo di dare la precedenza. 
Nella vista dalla strada a destra si nota l'assenza della segnaletica tipica delle rotatorie. 

 

3 - Creare una rotonda partendo da un incrocio

Questa sezione mostra i passaggi per disegnare una nuova rotatoria da un incrocio esistente.

La situazione iniziale è simile a questa: le strade non sono più allineate con le immagini satellitari, ora c'è una rotonda che va quindi creata in Waze.
Prima di tutto si sposta la giunzione dell'incrocio al centro della rotatoria: si seleziona la giunzione e la si trascina al centro della rotonda.
Si corregge il tracciato delle vie adattando i segmenti all'immagine satellitare. E' consigliabile creare un nodo geometrico nei punti in corrispondenza delle linee di arresto (dove si vedono i segnali di dare la precedenza). I segmenti sono allineati alle mezzerie delle strade.
Quando l'allineamento è terminato fare un salvataggio. Ecco come si presentano i segmenti.
Ora si può creare la rotonda. 
Selezionare il comando dal menù , posizionare il puntatore al centro della rotonda, cliccare e trascinare tenendo cliccato. 
Viene disegnato un disco arancione e un numero al centro indica la dimensione del suo raggio in metri.
Di norma si prende come riferimento la mezzeria della strada.
E' preferibile non disegnare rotonde inferiori ai 10 metri perché sul display del cellulare non vengono visualizzate correttamente. Le indicazioni di guida sono comunque corrette.

Quando si raggiunge la dimensione desiderata lasciare il pulsante del mouse.
I segmenti della rotonda creata e quelli ad essa collegati sono di colore arancione in attesa del salvataggio.
Si vedono ancora i pezzi di segmenti all'interno della rotonda ma in realtà al salvataggio scompariranno.

Quando si crea una rotonda fare molta attenzione a non intercettare segmenti non interessati perché verranno eliminati.

Se qualcosa è andato storto, annullare il comando prima di salvare!

Prima di salvare è necessario definire gli attributi dei segmenti della rotonda, quindi vanno selezionati tutti:

  1. Nominare la rotonda:
    • Campo City: in ambito urbano mettere il nome del comune o frazione, in ambito extraurbano lasciare senza nome.
      Per maggiori informazioni leggere questa guida
    • Campo Name: lasciare senza nome poiché le rotonde non vanno nominate
  2. Assegnare il corretto tipo di strada seguendo le indicazioni di questa tabella

Ecco come si presenta al termine del lavoro:

 

 

4 - Quando e come editare una rotonda con le fionde

I segmenti a doppio senso sono preferibili alle fionde per i seguenti motivi:

  • Una rotonda con le fionde ha il triplo di giunzioni rispetto alla stessa editata senza fionde e quindi il triplo di possibilità di errore nell'impostare le direzioni consentite e/o vietate.
  • Fionde troppo corte e ravvicinate non sono visualizzate correttamente sul display del cellulare e di conseguenza non lo sarà la rotta da percorrere.
  • Non occorre un segmento di entrata e uno di uscita perché Waze darà comunque le indicazioni corrette.

In genere le fionde si editano quando:

  • Sono abbastanza lunghe, ben distanziate e divergenti
  • Le tracce GPS sono chiaramente distinguibili e confermano quanto scritto sopra

Esempio 1: La rotonda seguente è molto grande e le tracce GPS sono ben distinte

   

Esempio 2: Questa seconda rotonda è più piccola ma le tracce GPS delle fionde sono ancora distinguibili.

   

Da notare che:

  • La via da sinistra non termina con lo spartitraffico: le fionde non sono state editate. Il segmento è conteggiato come entrata e uscita e le indicazioni di guida sono corrette.
  • L'ingresso e l'uscita dal parcheggio a destra pur essendo a senso unico non convergono in un segmento a doppio senso. I due segmenti sono comunque conteggiati come entrata e uscita dalla rotonda e le indicazioni di guida sono corrette.

Esempio 3: Anche in quest'ultima rotonda le biforcazioni sembrano sufficientemente divergenti pur essendo più piccola delle precedenti.
Le tracce GPS però non sono abbastanza separate e quindi è preferibile editare la rotonda con singoli segmenti a doppio senso.

    

Il procedimento illustrato per la creazione della rotonda senza fionde vale in linea di massima anche per le rotonde con le fionde, con le seguenti differenze ed accorgimenti:

  • I segmenti a doppio senso non convergono al centro della rotonda ma si interrompono all'inizio della biforcazione

  • Disegnare i due rami della fionda a senso unico in entrata e in uscita collegandoli alla giunzione terminale

  • Adattare il percorso delle fionde alla mezzeria della strada aiutandosi eventualmente con le tracce GPS. Tenere le giunzioni terminali della strada in prossimità dell'isola centrale della rotonda

  • Impostare correttamente i sensi di marcia consentiti e vietati nel punto di giunzione dei rami delle fionde.

  • I segmenti della biforcazione possono prendere lo stesso nome della via alla quale sono collegati ma se le fionde sono corte è preferibile non nominarli. Questo non influirà sulle istruzioni di guida vocali e a video.
  • Solo nel caso in cui le fionde sono Rampe si possono nominare con le indicazioni di direzione ("Dir. ") interpretabili dal TTS.
  • Tutte le vie in entrata e/o in uscita dalla rotonda devono essere editate, compresi gli accessi privati o ai parcheggi, affinchè il numero delle uscite venga conteggiato correttamente.

5 - Come editare una rotonda non circolare

Vi sono molti casi in cui per problemi di spazio o di conformazione viaria le rotonde non sono perfettamente circolari. Ecco come disegnarle.

  • Rotonde a forma ellittica: tenere premuto shift mentre si crea la rotonda e regolare la dimensione dell'ellisse nelle due direzioni

  • Rotonde a forma libera: disegnare una rotonda circolare o ellittica di dimensione adeguata. Dopo il salvataggio modificare la geometria.
    E' consigliabile prima di tutto posizionare correttamente le giunzioni davanti alle uscite / entrate della rotonda. Fare molta attenzione a spostare la giunzione con tutti i segmenti ad essa collegati, sganciando e riagganciando i segmenti può causare problemi (vedi sotto)
    Successivamente spostare i nodi geometrici ed eventualmente crearne di nuovi per adattare la forma della rotonda, tenendo sempre come riferimento il centro della strada.

6 - Rotonde ortogonali

Una rotonda perfettamente circolare, senza fionde, che presenta da due a quattro giunzioni contrapposte è detta rotonda ortogonale.
Le giunzioni infatti si devono trovare su due assi perpendicolari (ortogonali) tra loro o comunque non molto distanti da essi.
Ciò che conta è la posizione delle giunzioni, non la direzione che hanno i segmenti collegati alla rotonda.

I segmenti collegati non devono essere tutti a doppio senso, possono esserci anche segmenti a senso unico in entrata o in uscita.

La particolarità di questo tipo di rotonda sta nelle indicazioni che si ricevono: invece del numero di uscita da prendere Waze dirà di svoltare a destra, a sinistra, proseguire dritto oppure di fare inversione. Di conseguenza è bene editare questo tipo di rotonde solo nel caso in cui:

  • Le indicazioni date dal client siano coerenti con la situazione reale (non devono esserci dubbi sul fatto che la svolta è a sinistra o che devo proseguire dritto)
  • Le rotonde siano di dimensioni ridotte (tra l'ingresso e l'uscita non devo perdere il senso della svolta indicata)
  • La visuale delle uscite sia libera e non occultata da elementi presenti nell'isola centrale

Da tutto ciò si evince che l'ambito migliore in cui editare una rotonda ortogonale è quello in cui essa è stata costruita su un precedente incrocio di strade perpendicolari.

In caso di dubbi è meglio disallineare le giunzioni: le indicazioni diranno il numero dell'uscita da prendere.

7 - Errori, problemi e soluzioni

Errore Problema Soluzione

Due segmenti sono collegati alla rotonda nella stessa giunzione

Le indicazioni del numero di uscita da prendere non sono corrette Cancellare e rifare la rotonda facendo attenzione che ogni segmento collegato alla rotonda abbia la sua giunzione.
Dopo il salvataggio di una rotonda creata ex-novo sono stati scollegati o collegati dei segmenti Le indicazioni del numero di uscita da prendere non vengono date per alcune combinazioni di entrata e uscita  Cancellare e rifare la rotonda facendo attenzione a non scollegare o collegare segmenti dopo il salvataggio.
Il campo name della rotonda non è vuoto (la rotonda è stata nominata) Le indicazioni del nome della via da prendere in uscita dalla rotonda vengono confuse con il nome assegnato alla rotonda Selezionare tutti i segmenti della rotonda, togliere il nome e salvare.
Sul segmento di uscita in una fionda è consentita la svolta verso il segmento di entrata nella rotonda Waze fa fare inversione sulla fionda della rotonda in trasgressione al Codice della Strada Impostare correttamente la svolta vietata come illustrato sopra

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter Forum BBCode Tiny URL